RINNOVARE LE ISTITUZIONI  
sen* = Novità

BATTISTI ESTRADATO?

bt


 Il Giornale La Stampa, con un articolo del 2 Novembre 2010
"Battisti, più vicino il ritorno in Italia" a firma di  Paolo Manzo, da San Paolo, ci informa che "A differenza di quanto scritto nei giorni scorsi sulla stampa brasiliana, almeno quella parte tradizionalmente contraria sia a Lula che a Dilma, è possibile che l'ex terrorista Cesare Battisti sia restituito all'Italia nelle prime settimane del 2011. " Subito la stampa di sinistra (Repubblica e Messaggero) scende in campo con notizie di opposto tenore: "Cesare Battisti con tutta probabilità non sarà riconsegnato all'Italia. Indiscrezioni di stampa sempre più insistenti riferiscono da giorni dell'orientamento contrario all'estradizione in seno all'Avvocatura generale dello Stato brasiliano, cui Lula aveva chiesto un parere quasi vincolante prima di prendere la decisione definitiva, che annuncerà entro il 31 dicembre."

Ricordiamo le imprese del terrorista assassino con le parole di Pietro Calogero, il magistrato dell'inchiesta 7 aprile, che illustra  anche l'attività dei PAC nel suo recente libro "Terrore rosso" (pa 56 e segg.): "il maresciallo Santoro esce di casa (...) Battisti gli spara tre colpi alle spalle. Più tardi il killer descriverà quale effetto fa vedere uscire il sangue da un uomo colpito." Seguono gli omicidi di Torrigiani e Sabbadin, di cui Battisti è compartecipe. Infine sempre Calogero ricorda: "dopo il doppio omicidio ne arriva un altro, a Milano Cesare Battisti uccide un autista della Questura, scelto solo perchè giudava l'auto che conduceva in carcere alcuni terroristi."

Il 4 ottobre 1981 i PAC fanno evadere Cesare Battisti dal carcere di Frosinone. Da allora la sconcia solidarietà della sinistra radical chic in Francia e adesso in Brasile ha negato l'estradizione di un pluriomicida condannato a tre ergastoli dalla magistratura italiana. 

Paolo Padoin


 

 


                          




Si prega d'inviare contributi e osservazioni a questo indirizzo di posta elettronica: papaopad@yahoo.it.