RINNOVARE LE ISTITUZIONI  
sen* = Novità

CROTONE E PIAN DELL'OLMO

cnc

La Ministra dell'Interno in breve tempo ha prima difeso e poi scaricato ignominiosamente il povero Prefetto di Roma Pecoraro e ha insediato l'anziano esperto Sottile, poi, insieme al  Ministro dell'Ambiente ha tentennato di fronte alle vibrate proteste di popolazioni e amministratori, dopo che Sottile aveva deciso, forse frettolosamente, di individuare il sito di Pian dell'Olmo come discarica provvisoria. Pare che non fossero state effettuate tutte le analisi. Successivamente sono stati individuati altri siti che non sono stati approvati dalla Conferenza di servizi. Sembra ora che sia alle viste un'ulteriore concertazione, che porterà alla soluzione di invio di rifiuti all'estero, come è già successo per Napoli. Ma il Governo tecnico e il Commissario non dovrebbero servire a superare ostacoli "politici" e a far rispettare le decisioni senza essere condizionati da manifestazioni popolari? Perché la collettività deve pagare i danni derivanti dall'incapacità degli amministratori centrali e locali? E la spending review tanto conclamata da questo Governo che fine farà se si cede a ogni piè sospinto alle richieste delle categorie e della collettività?


Paolo Padoin

 

 


                          




Si prega d'inviare contributi e osservazioni a questo indirizzo di posta elettronica: papaopad@yahoo.it.