RINNOVARE LE ISTITUZIONI  
sen* = Novità

CAMPIONI E VIOLENZE


vr

Valentino Rossi, uno degli idoli della nostra gioventù per quanto ha vinto in passato, visto che recentemente ne azzecca poche, si è esibito in esternazioni inopportune. Intervistato da La Stampa ha dichiarato, a proposito degli incidenti di Londra:  «Sono con i contestatori. La polizia dovrebbe dare una mano e risolvere i problemi, non mettersi a menare la gente e uccidere dei ragazzi. Se c'è questo casino, forse il perché è proprio nel comportamento delle forze dell'ordine». ros

Sono dichiarazioni molto gravi, rese da un soggetto pubblico che ha notevole influenza sui giovani, tanto che a lui sono state affidate in passato campagne d’informazione positive. In questo caso però giustifica i crimini e gli atti violenti dei teppisti, delegittimando le forze dell’ordine. Al di là dell’estrema inopportunità di tali dichiarazioni, chissà se qualche magistrato attento valuterà se ci sia apologia di reato o istigazione a delinquere (molti soggetti, contestatori di professione, anche in Italia potrebbero recepire l'invito del motociclista), e se le Autorità sportive faranno finta di nulla.

Paolo Padoin

          




Si prega d'inviare contributi e osservazioni a questo indirizzo di posta elettronica: papaopad@yahoo.it.