RINNOVARE LE ISTITUZIONI  
sen

LA SICUREZZA



cn

L'assedio di Canelli

La questione sicurezza non poteva mancare in un sito dedicato alla tutela della legalità e all'attività del corpo prefettizio.
Oggi tutti chiedono una vigilanza sempre più assidua e capillare da parte delle Forze dell'ordine. Sindaci, Presidenti di Province e Governatori di Regioni sono partecipi di quest'attività e collaborano con le istituzioni dello Stato. Specifici accordi sono stati perfezionati per garantire la miglior collaborazione fra tutte le istituzioni; molti Sindaci hanno adottato ordinanze antiprostituzione, antilavavetri, antiabuso di alcolici, soprattutto fra i giovani. I cittadini non solo si lamentano (e questo è normale), ma hanno una percezione d'insicurezza superiore alla realtà. Perciò chiedono interventi di sorveglianza continui, soprattutto ai Sindaci e, per far valere la loro ragioni si riuniscono in comitati. Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizie municipali fanno quello che possono, ma il loro compito è reso ancor più difficile da una legislazione che favorisce chi delinque, spesso a causa di interpretazioni estensive. Un ampio dettaglio di queste problematiche è illustrato nei link a fianco.



Paolo Padoin




Si prega d'inviare contributi e osservazioni a questo indirizzo di posta elettronica: papaopad@yahoo.it.