RINNOVARE LE ISTITUZIONI  
sen* = Novità

EX TERRORISTI PREMIATI

anp


Marco Solimano, ex-terrorista di Prima Linea, è stato nominato garante dei diritti del detenuto dal Comune di Livorno, nonostante le vibrate proteste dell’opposizione. È l’ennesimo esempio di magnanimità, da parte di alcuni enti locali, che offrono nuovamente la ribalta a questi soggetti.

Mariella Magi, vedova dell’agente Fausto Dionisi, ucciso dai terroristi di Prima Linea, ha ribadito: “Verrebbe da pensare che una parte politica si senta ancora in debito verso gli ex terroristi. Lo stesso Presidente Napolitano affermò che non sarebbe stato opportuno offrire luci della ribalta a coloro che si erano macchiati di delitti di sangue, pur avendo scontato il debito con la giustizia.” (Il Giornale della Toscana 13 giugno). Anche l’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo, appresa la notizia, ha espresso una vibrata protesta per questo ulteriore oltraggio alla memoria delle vittime e del loro sacrificio. Prudente il commento dell'ex magistrato Piero Luigi Vigna: «Chi ha espiato la propria pena va recuperato» dice «e però ci sono tanti modi per prestare la propria opera, senza che ciò assuma l'aspetto della provocazione». (Repubblica Firenze del 13 giugno). 

Ribadisco anch’io il concetto affermato tante volte: chi ha espiato la pena per delitti di sangue negli anni di piombo è giusto che sia reinserito nella società civile, senza però quell’ampia visibilità che tanto ferisce i parenti delle vittime che, come ha affermato Mariella Magi, hanno esse soltanto subito una condanna senza appello.

Paolo Padoin

 

 


                          




Si prega d'inviare contributi e osservazioni a questo indirizzo di posta elettronica: papaopad@yahoo.it.