<sSRE LE ISTITUZIONI  
sen

 CRIMINALITA' E STATISTICHE



verr


Le statistiche stilate dagli esperti del Sole 24 Ore e di Italia Oggi, pubblicate a fine anno, sono costantemente oggetto di commenti di politici locali e comitati di cittadini, soprattutto in tema di sicurezza. Ho sempre affermato di non voler attribuire eccessiva importanza a tali statistiche, ma una volta tanto voglio svolgere anch'io  qualche considerazione sulle analisi di questi soloni. E' noto che le valutazioni degli esperti si basano su dati statistici che si riferiscono all'anno precedente, il 2009 è elaborato sui dati 2008 e via via per gli anni successivi. Si da' il caso che Torino nella statistica 2009, riferita ai dati del 2008, anno del mio arrivo, fosse al 107° posto (maglia nera come sottolineavano i comunicati dei comitati di cittadini), passando poi al 105° posto nel 2010, e al 102° nel 2011, sulla base dei dati 2010, anno nel quale ho lasciato la capitale sabauda. Si vede che l'azione del prefetto non ha dato risultati poi così deludenti, come sosteneva qualcuno.
Lo stesso trend ha avuto Firenze, la mia attuale sede, (99°, 92°, 85°) grazie all'eccellente azione di chi ci ha preceduto, alla quale stiamo cercando di dare il seguito necessario. 

 
                                                    Paolo Padoin
                          




Si prega d'inviare contributi e osservazioni a questo indirizzo di posta elettronica: papaopad@yahoo.it.