Rinnovare le Istituzioni

Elezioni europee: clima e immigrazione le tematiche principali che interessano le popolazioni

STRASBURGO – Il cambiamento climatico e l’immigrazione saranno le tematiche principali che porteranno gli europei alle urne alle prossime elezioni di giugno 2024. Lo rivela un sondaggio pubblicato dal European Council on Foreign Relations (Ecfr) e prodotto da YouGov, Datapraxis e Norstat in nove stati membri tra cui l’Italia. Sono i temi che sono cari da sempre a Papa Francesco.

La propensione a ritenere una tematica più importante rispetto all’altra varia sia con la nazionalità sia con l’età.
Il cambiamento climatico è percepito come il problema più grave da cittadini di Francia (27%) e Svizzera (22%) e Danimarca ( 29%). L’immigrazione invece è la questione più importante per gli elettori tedeschi con un risultato oltre al 30%. Il sondaggio mostra inoltre che nei Paesi in cui ci sono governi conservatori, l’immigrazione è percepita come una questione politica meno rilevante. Prendendo in considerazione i dati relativi all’età il sondaggio dell’Ecfr mostra che l’immigrazione è un problema principalmente per gli elettori anziani, con il 13% degli appartenenti alle fasce di età 50-59 e 60-69 anni, e il 16% di quelli di età superiori ai 70 anni, che la vedono come il problema più grande, rispetto ad appena il 9% nella fascia di età 18-29 anni. Il cambiamento climatico invece è in cima all’agenda dei giovani. Molti europei (24%) di età compresa tra 18 e 29 anni vedono il cambiamento climatico come la questione più importante. I giovani italiani invece ritengono che la crisi che ha avuto maggiori ripercussioni sulle loro vite è stata la crisi economica globale (35%), immediatamente seguita dal cambiamento climatico (31%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *