Rinnovare le Istituzioni

Lampedusa: sbarcati oltre 1.000 migranti, e la nave Mare Jonio è attesa con altri 50 “naufraghi” a Pozzallo

LAMPEDUSA – Continuano gli sbarchi in serie, nell’assenza di qualsiasi iniziativa della Commissione Ue. Sono 333 i migranti giunti in nottata a Lampedusa.Sei i barchini soccorsi al largo dell’isola, e un settimo è arrivato autonomamente sulla spiaggia della Guitgia. Ieri ci sono stati 16 approdi, per un totale di 670 migranti.
A bordo del barcone di 12 metri giunto sull’arenile della Guitgia, durante la notte, c’erano 58 bengalesi, egiziani e pakistani partiti da Zuara, in Libia e intercettati al loro arrivo dai carabinieri. Sui 6 natanti salpati da Sfax, El Amra, Soussa e Mahdia, in Tunisia e bloccati dalle motovedette di guardia costiera e e guardia di finanza, viaggiavano da un minimo di 33 a a un massimo di 57 persone: gambiani, nigeriani, senegalesi, guineani, malesi e ivoriani, fra cui donne e minori. Tutti sono stati trasbordati e le barche lasciate alla deriva in mare aperto. I migranti, dopo un primo triage sanitario al molo Favarolo, sono stati portati all’hotspot di contrada Imbriacola.
Intento si profila l’arrivo di un altro gruppo di presunti naufraghi raccattati dalla nave Mare Jonio, capo missione l’ex leader dei Disobbedienti del Nordest Luca Casarini. L’umbarcazione naviga verso Pozzallo, porto sicuro assegnato la scorsa notte dopo il salvataggio di circa 50 migranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *