Rinnovare le Istituzioni

Gaza: Onu trova le prove degli stupri compiuti da Hamas, ma la sua agenzia Unrwa difende i palestinesi

NEW YORK – Ci sono “buone ragioni per credere” che vi siano state violenze sessuali, compresi stupri, durante gli attacchi di Hamas del 7 ottobre. Lo rivela un rapporto dell’Onu pubblicato oggi.
Per quanto riguarda gli ostaggi, la missione guidata dalla rappresentante speciale delle Nazioni Unite per la violenza sessuale nei conflitti, Pramila Patten, ha raccolto “informazioni chiare e convincenti” secondo le quali alcuni sarebbero stati violentati, e “ci sono buone ragioni per credere che tali violenze siano ancora in corso”.

Di fronte a quest’evidente realtà un’altra importante sezione dell’Onu chiude gli occhi, tanto che il capo dell’Agenzia Onu per i rifugiati palestinesi (Unrwa), Philippe Lazzarini, nel corso delll’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha affermato: “Smantellare l’Unrwa è miope. Così facendo, sacrificheremo un’intera generazione di bambini, seminando il seme dell’odio, del risentimento e del conflitto futuro”, ha aggiunto. Ricordiamo che proprio all’interno dell’Unrwa sono stati scoperti attivisti a collaboratori dei terroristi di Hamas, e si ha il coraggio di difenderli……

I bambini in pericolo sono, come al solito, lo scudo delle tesi delle sinistre, e delle associazioni e istituzioni a loro collegate. Anche Zelensky, nella sua abile propaganda a favore della guerra contro l’invasione russa, lamenta sempre l’uccisione di bambini, facendone un pietoso conteggio giornaliero, per far breccia nei cuori occidentali, in particolare in quello di von der Leyen, che visita frequentemente il presidente ucraino, sostenendolo e abbracciandolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *