Rinnovare le Istituzioni

Milano: assalto degli autonomi e centri sociali alla Polizia e alla Lega. Continuano le violenze da sinistra

MILANO – Ancora incidenti causati da autonomi e centri sociali, ringalluzziti dalla campagna contro la Polizia scatenata dalle sinistre, dopo alcune improvvide dichiarazioni. I giornali di destra (pochi) lo ricordano, mentre quelli “progressisti” e allineati sorvolano, come d’abitudine.

Rièrendiamo la cronaca del Tempo. A Milano un centinaio di militanti dei centri sociali e autonomi hanno cercato di forzare un cordone di sicurezza schierato per impedire loro di raggiungere l’iniziativa della Lega.
Gli agenti del Reparto mobile (colleghi di quelli criminalizzati dalle sinistre), di cui due rimasti lievemente contusi, hanno effettuato un paio di cariche di respingimento per fare indietreggiare gli appartenenti delle realtà antagoniste (centro T28, Lambretta, Galipettes e Panetteria occupata e Abitare in via Padova). Questi ultimi erano scesi in piazza per contestare la «fiaccolata securitaria» del Carroccio in occasione della presentazione di un libro dell’eurodeputata Silvia Sardone alla Bocciofila Caccialanza.
Gli esponenti della Lega denunciano che autonomi e centri sociali sono andati all’assalto della Polizia provando a sfondare in più di un’occasione il cordone degli agenti attaccando con bastoni, calci e pugni. La Sardonr ha ringraziato e espresso solidarietà agli agenti di Polizia e Carabinieri intervenuti e ha attaccato Sala: ” Una vergogna quanto successo. Il sindaco, che di recente ha regalato un immobile proprio al Lambretta, si dissoci immediatamente da queste violenze”.

Ovviamente nessuna condanna dalle sinistre e dalle Alte Istituzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *