Rinnovare le Istituzioni

Sudafrica, vertice Brics: governo concede a Putin l’immunità diplomatica. Vanificato il mandato d’arresto della Cpi

ROMA – Il Sudafrica concederà a Putin l’immunità diplomatica per consentirgli di partecipare al vertice dei paesi Brics (Russia, Brasile, India, Cina e Sud Africa) in programma a fine agosto, nonostante il mandato di arresto emesso a marzo dalla Cpi nei confronti del presidente russo. Il ministro sudafricano per le relazioni e la cooperazione internazionale, Naledi Pandor, riporta l’agenzia polacca Onet, ha annunciato che l’immunità sarà concessa a tutti i funzionari internazionali coinvolti in eventi legati al vertice Brics in Sudafrica. Viene così vanificato mil provvedimento di arresto emesso dalla Corte penale internazionale de L’Aja, secondo le richieste avanzate da Biden e von der Leyen.

La Russia intanto reagisce alle provocazioni dell’Occidente. Il telegiornale europeo Euronews ci informa che, dopo il mandato nei confronti del procuratore della Corte penale internazionale, è stato emesso un mandato di arresto nei confronti del senatore repubblicano statunitense Lindsey Graham: le motivazioni sarebbero alcuni commenti rilasciati dal senatore della Carolina del Sud durante un incontro con il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, tenutosi venerdì scorso. Nel video dell’incontro, diffuso dai canali ufficiali dello stesso Zelenskyy, si sente Graham affermare che “I russi stanno morendo” e subito dopo che “è il miglior denaro che abbiamo mai speso.”.

La correlazione tra le due frasi ha suscitato le ire dei russi. Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha dichiarato che “È difficile immaginare una vergogna più grande per un Paese che avere tali senatori”. Immediata poi la reazione del comitato investigativo russo che, nella giornata di domenica, ha ordinato l’apertura di un procedimento penale contro Graham per aver «dichiarato il coinvolgimento finanziario degli Stati Uniti nel causare la morte di cittadini russi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *