Rinnovare le Istituzioni

Ucraina: Russia propone pace, ma Kiev rifiuta. Zelensky e la moglie Olena chiedono ancora aiuti

KIEV – ll ministero degli Esteri russo ha affermato che una pace duratura in Ucraina è possibile solo se “l’Occidente smetterà di inviare armi e se Kiev accetterà le “nuove realtà territoriali”. Lo riporta Ria Novosti. Zakharova ha sottolineato anche che Mosca è aperta ai negoziati, ma ha aggiunto che per il momento Mosca non vede né a Kiev né in Occidente la volonta’ politica di portarli avanti.

La guerra in Ucraina giunge al giorno 654. L’esercito russo attacca Kiev con missili da crociera lanciati da un aereo strategico Tu-95MS, ma l’antiaerea ucraina li ha distrutti tutti prima che cadessero sulla capitale. Secondo Zelensky, “la priorità è la piena attuazione di tutte le decisioni che servono affinché l’Ucraina possa fare ciò che è necessario nella direzione europea. Crediamo che l’Ue manterrà la sua promessa”.

In suo soccorso anche la moglie Olena che supplica: “Se il mondo si stanca di aiutarci, ci lascerà semplicemente morire. Per noi è una questione vitale”. Lo ha detto la first lady ucraina Olena Zelenska in una intervista alla Bbc che andrà in onda domani esprimendo forte preoccupazione per il ritardo degli aiuti dopo che i senatori repubblicani negli Stati Uniti hanno bloccato un disegno di legge che prevedeva ulteriori 60 miliardi di dollari all’Ucraina. “Abbiamo davvero bisogno di aiuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *