Rinnovare le Istituzioni

Aumentano nei giovani i casi di cancro. Lo prova uno studio scientifico Usa. Il commento di Burioni

M ILANO – Una notizia proveniente dagli Stati Uniti ha fatto sobbalzare Roberto Burioni, professore di Microbiologia e Virologia all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano. divenuto una star dei talk show e dei social grazie alla posizione assunta a favore delle vaccinazioni per il Covid19 nel tempo di pandemia.

Il cancro sta colpendo sempre più giovani negli Stati Uniti e in tutto il mondo, sconcertando i medici, si legge sul Wsj. Negli Usa, secondo dati federali, i tassi di diagnosi sono aumentati nel 2019 a 107,8 casi ogni 100mila persone under 50 anni, in crescita del 12,8% rispetto a 95,6/100mila del 2000. Anche uno studio apparso l’anno scorso su ‘Bmj Oncology’ – ricorda il quotidiano – ha riportato un forte aumento globale dei tumori nelle persone sotto i 50 anni, con i tassi più alti in Nord America, Australia ed Europa occidentale. I medici stanno cercando di capire cosa li fa ammalare e come identificare i giovani ad alto rischio. Sospettano che i cambiamenti negli stili di vita – meno attività fisica, più alimenti ultra-processati, nuove tossine – abbiano aumentato il rischio per le generazioni più giovani. “I pazienti stanno diventando più giovani”, afferma Andrea Cercek che co-dirige un programma per pazienti con cancro gastrointestinale a esordio precoce presso il Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New Yorkritiene “probabile” che alla base del boom di tumori negli under 50 ci sia “qualche cambiamento ambientale, qualcosa nel nostro cibo, nei nostri farmaci o qualcosa che non abbiamo ancora identificato”.

Questa notizxia, come detto, ha attirato subito l’attenzione di Burioni, che ha commentato così: “Un dato inquietante: negli ultimi 20 anni si è registrato un netto aumento dell’incidenza di alcuni gravi tumori tra i giovani. E non sappiamo ancora il perché”. Il professore proprio all’oncologia ha dedicato il suo ultimo libro ‘Match point – Come la scienza sta sconfiggendo il cancro’. A commento di quanto afferma Burioni potremmo osservare che, almeno a partire dal 2020, molti esperti hanno sottolineato come i casi di tumore, nei giovani e addirittura negli atleti, ma non solo, siano aumentato in corrispondenza delle vaccinazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *